top of page

BirraBirraBirraaaaa!!

Pillole Birrarie

Dopo quasi vent’anni al timone del Molo Cortina...di cosa potrei parlare se non di birra???

Non starò ad impipparvi con la storia della birra dall’epoca primordiale in poi.

Mi limiterò a raccontarvi le tre grandi rivoluzioni che caratterizzano la sua storia.

(fonte il meraviglioso libro di Sylvya Kopp “Malto & Luppolo”)



LE TRE GRANDI RIVOLUZIONI DEL GUSTO


Durante il medioevo la birra veniva prodotta carbonizzando i cereali, mettendoli a bollire in acqua putrida con l'aggiunta di erbe di dubbia provenienza. Tutto Molto Bello.

Veniva consumata principalmente come alternativa all'acqua, in quanto quest’ultima era spesso inquinata e pericolosa per la salute.

(immaginate un consumo procapite di qualche litrozzo al giorno,immaginate intere popolazioni sbronze.Bambini e anziani compresi...aspettative di vita risicate?)



1#

1252 ARRIVA IL LUPPOLO!

E' nel momento in cui la birra diventa una merce che le cose iniziano a farsi interessanti.

La birra ora deve:

-Avere un buon sapore-non sapere da cesso

-Conservarsi per i lunghi viaggi

Ecco che nel 1200 entra in scena, in Germania, sua maestà il Luppolo.

Con un colpo di coda spodesta il gruit(mix di erbe amaricanti) dando un sapore gradevole alla birra e aumentandone di gran lunga la conservazione.

(In realtà i tedeschi copiarono una pratica dagli slavi, che già dal nono secolo condivano il loro idromele con i coni di luppolo. Comunque Grazie Germania...ndz)

Ben presto il sapore del luppolo conquisterà i bevitori di tutto il mondo. Meno male.



2#

1842 BIG BANG PILSNER

Strange fact: Per secoli la birra è stata...scura!

Proprio così, la birra era scura,rossa e torbida a causa di metodi di essiccazione del malto aggressivi e maturazione frettolosa.

Josef Groll, mastro birraio bavarese in forze al birrificio municipale di plzen, combinò una tecnica nota in baviera(bassa fermentazione)con malti chiari e luppolo saaz ottenendo una birra chiara, paglierina, trasparente, amarognola….La Pilsner urquell! (una delle mie birre preferite.

Ps:urquell=fonte originale...gioco di parole che sfrutta l’assonanza con Urknall=Big Bang)

Il prodotto che ha rivoluzionato il modo di bere la birra.

Con l’avvento dei metodi di refrigerazione i birrifici europei e americani iniziarono a produrre birre lager tutto l’anno( prima era possibile produrla soltanto in inverno ). E la birra bionda come la conosciamo divenne così la più bevuta al mondo!



3#

 LA BIRRA ARTIGIANALE CONQUISTA IL MONDO!

Parte dagli stati uniti nel 1979, anno in cui venne legalizzata la produzione per il consumo privato,il movimento delle birre artigianali.

Questa libertà diede la possibilità di dare libero sfogo ad interpretazioni e sperimentazioni .

Birrifici come sierra nevada, stone brewing e New Belgium (sono solo alcuni,già negli anni 90 erano oltre 500 i birrifici attivi)iniziarono ad utilizzare nuovi luppoli e nuove tecniche dando uno stampo al movimento.

E in Europa? Ovviamente il vecchio continente, legato alle tradizioni, come spesso accade arrivò in ritardo...solo nel 2007 Un tedesco ed un americano...”c’erano un tedesco,un americano e la Schneider”... creano una hopfenweisse(weizenbock del birrificio Schneider, ricca di luppoli aromatici)dando così il LA a tutto il movimento esagerato che ha caratterizzato gli ultimi 15 anni!

Quando uscì ne comprai alcune cassette al Molo.

Purtroppo non ebbe un gran successo...infatti finì quasi tutta nel mio stomaco!

A quei tempi non sapevo che quella che stavo degustando sarebbe diventata una vera ICONA del mondo della birra artigianale.

Anche in Italia è esplosa la mania della birra artigianale, portando la qualità italiana ai vertici della birra artigianale.

Si sa che quando si fa qualcosa qui la si fa bene...

Iniziò così il percorso di un gestore di un piccolo pub della periferia Ampezzana, che lo portò a far girare oltre 200 birre alla spina e circa 400 etichette in bottiglia in pochissimi anni.


Magari non ve ne siete accorti eh...ma vi ho fatto bere bene in questi anni...

Sicuramente ci sarà qualche strafalcione e qualche erroretto storico...ma siete sul mio sito, scrivo il c***o che mi pare!

Alla Prossima!

Zack



61 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page